Per quale motivo, nel corso delle riunioni, la sala plenaria appare spesso così vuota?
Spesso capita che alla televisione facciano vedere la sala plenaria nel corso di riunioni del Consiglio, ma che la sala sembri proprio desolata! Il primo pensiero a saltare in mente potrebbe essere che la maggior parte dei/delle consiglieri/e sia assente, ma non sempre la prima impressione è quella giusta. Infatti la spiegazione è a portata di mano: nella seconda parte della legislatura, quindi per un periodo di ben due anni e mezzo, la sala riunioni del Consiglio provinciale ospita anche le sedute del Consiglio regionale, formato dai/dalle consiglieri/e altoatesini/e e trentini/e. Ecco perché la sala può ospitare 70 persone ed è chiaro che anche se fossero presenti tutti e 35 i consiglieri e consigliere, la sala non sarebbe comunque al completo. Inoltre solo 19 consiglieri/e occupano i posti a loro designati, mentre gli altri 16 prendono posto di fronte: 11 tra i banchi della Giunta provinciale e 5 nella presidenza provinciale. 

I posti che si trovano di fronte agli altri non sono facilmente riprendibili dalle telecamere e macchine fotografiche della stampa. In pratica anche se nella migliore delle ipotesi, tutti i/le consiglieri/e fossero presenti, basterebbe un’angolazione sbagliata delle riprese per visualizzarne soltanto 19 suddivisi/e su ben 70 posti a sedere! Poi naturalmente capita anche che qualche consigliere/a abbandoni l’aula per rispettare altri incontri, discorsi o altro.