X Cookies ci consentono di offrirti il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Clicca qui per ulteriori informazioni.
Scioglimento anticipato
Scioglimento anticipato

Lo Statuto speciale prevede la possibilità che il Consiglio provinciale possa essere anche sciolto anticipatamente rispetto alla normale scadenza del quinquennio.
I motivi per lo scioglimento anticipato del Consiglio provinciale possono essere i seguenti:

• qualora compia atti contrari alla Costituzione, gravi violazioni di legge, qualora non sostituisca la Giunta provinciale o il/la presidente della Provincia che abbiano compiuto analoghi atti o violazioni ovvero per ragioni di sicurezza nazionale;
• qualora non sia in grado di formare una maggioranza entro tre mesi dalle elezioni;
• nel caso di dimissioni contestuali della maggioranza dei componenti del Consiglio.

Lo scioglimento avviene con decreto del presidente della Repubblica. Con lo stesso decreto viene nominata una commissione composta da tre persone con il compito, oltre che di adottare i provvedimenti di competenza della Giunta provinciale e i provvedimenti improrogabili, di indire entro tre mesi nuove elezioni.